chi siamo il progetto i partner

Sostieni Stopndrangheta.it

facebook twitter flickr youtube

NEWSLETTER

Inserisci la tua email



per ricevere informazioni e aggiornamenti da StopNdrangheta.it


io parlo

dimenticati

gotica

il caso valarioti

dimenticati

non bacio le mani

AUTORI
CINEMA
EDIZIONI
LIBRI
NOMI E COSE
OPERE
RECENSIONI
SEZ. 'NDRANGHETA - BIBLIOTECA CONSIGLIO REGIONALE
TEATRO
FILE - tutti - nascondi


La scandalosa lezione di Liliana
Un colpo di fucile nella sera, un giovane ferito a morte e la battaglia di una madre per la verità e la giustizia. A dieci anni dall'omicidio del trentenne Massimiliano Carbone, morto a Locri il 24 settembre 2004, la "scandalosa lezione" di una donna calabrese nella ricostruzione tratta dal saggio-inchiesta "Io Parlo" di Francesca Chirico (Castelvecchi editore, Roma 2013, pagg.85-89). (Foto di Romina Arena)

Antologia ru cimiteru 'i Cundera
Latitanti, giocatori, strozzini e strozzati, incendiari, boss omosessuali ed assessori. Tutti raccolti nel cimitero reggino di Condera, a raccontare, sul modello dell'Antologia di Spoon River ed in dialetto calabrese, l'umanità spesso ridicola e meschina che prolifera all'ombra o nel ventre della 'ndrangheta. Ecco l'Antologia ru cimiteru i' Cundera di Dario Nunnari, pubblicata a cura di Stopndrangheta.it (progetto grafico di Rossana Melito, foto di Romina Arena).

Al via Trame 2013 - il programma del festival
Per il terzo anno consecutivo torna a Lamezia Terme "Trame, Festival dei libri sulle mafie". Il direttore artistico della rassegna, in programma dal 19 al 23 giugno, è Gaetano Savatteri, giornalista e scrittore, che prende il testimone da Lirio Abbate, continuando un lavoro che ha prodotto negli anni scorsi un evento di richiamo nazionale. In programma, nella prima giornata del festival, anche la presentazione di "Io parlo. Donne ribelli in terra di 'ndrangheta" (Castelvecchi, 2013) di Francesca Chirico, redattrice di Stopndrangheta.it, affiancata nell'occasione da Maria Teresa Morano e Raffaella Calandra. SCARICA IL PROGRAMMA.

Dossier Radici/Rosarno- monitoraggio 2011/2012
Il Dossier Radici/Rosarno- monitoraggio 2011-2012 di Rete Radici e Fondazione IntegrA/Azione, è il frutto dell'intervento effettuato, per il terzo anno consecutivo, sul territorio. Dati, opinioni ed interventi di rilievo, svelano le condizioni lavorative, abitative e sanitarie delle comunità migranti della Piana di Rosarno ed offrono uno spunto rilevante per comprendere i molteplici fattori del "nodo Rosarno". Il dossier è stato presentato a Roma martedì 17 luglio, presso il Senato della Repubblica con la partecipazione di Luca Odevaine e Francesco Ferrante, presidente e vice-presidente di Fondazione IntegrA/Azione, Cristina Riso, coordinatrice del monitoraggio per reteRADICI, Saverio Ruperto, sottosegretario ministero degli Interni, Nuccio Barillà, segreteria nazionale Legambiente. SCARICA IL DOSSIER

Biblioteca del Consiglio regionale - Il catalogo generale della sezione 'Ndrangheta
ECCO IL CATALOGO GENERALE della sezione 'Ndrangheta della Biblioteca del Consiglio regionale della Calabria. Il nuovo polo documentale sulla criminalità organizzata calabrese è stato realizzato da Stopndrangheta.it, soggetto attuatore del progetto vincitore del bando della Regione Calabria - Assessorato alla Cultura (FUC 2011). Il risultato è un autentico patrimonio di conoscenze a disposizione di tutti nella consapevolezza che solo le armi della cultura possono alimentare un nuovo immaginario antindrangheta. SCARICA E CONSULTA IL CATALOGO COMPLETO.

arte e cultura

TESTI - tutti - nascondi

Sezione 'ndrangheta - Biblioteca del Consiglio regionale - Il progetto di Stopndrangheta.it
Stopndrangheta.it è il soggetto attuatore di un importante progetto, finanziato coi fondi FUC 2011 della Regione Calabria: la creazione di una Sezione sulla 'ndrangheta alla Biblioteca del Consiglio regionale della Calabria. In collegamento col sito internet della Biblioteca, saranno on line su Stopndrangheta.it le schede delle opere della Sezione 'ndrangheta. Buona lettura!

Donne di 'ndrangheta, "Teresa" sbarca a Reggio
L'anima di una madre, feroce custode dell'ortodossia 'ndranghetista e sconvolta dalla scelta di liberazione della figlia, è la cupa protagonista di "Teresa. Un pranzo di famiglia", lo spettacolo teatrale scritto dalla giornalista Francesca Chirico ed interpretato da AnnaMaria De Luca. La pièce, nata da un'idea di Franco Marzocchi e diretta da Luca Maria Michienzi, sbarcherà per la prima volta a Reggio Calabria il prossimo venerdì 9 ottobre. L'appuntamento, in programma al teatro Zanotti Bianco (il Cipresseto) alle ore 21.15, si inserisce nell'ambito delle iniziative della "IV giornata nazionale dell'attore" organizzata dal Teatro del Carro nella città dello Stretto per ricordare le figure di Pino Michienzi e Rodolfo Chirico.

In scena a Badolato lo spettacolo "Teresa. Un pranzo di famiglia"
Ricostruire da dentro l'anima di una madre 'criminale': questa la sfida che Franco Marzocchi ha proposto a Francesca Chirico, autrice del libro inchiesta "Io parlo - Donne ribelli in terra di 'ndrangheta" e del testo dello spettacolo "Teresa. Un pranzo di famiglia", in scena al teatro comunale di Badolato sabato 29 novembre. Sul palco AnnaMaria De Luca, diretta da Luca Maria Michienzi.

Testimoni di giustizia
Il testimone di giustizia è un comune cittadino, spesso commerciante o imprenditore, che vessato dalle cosche decide di non sottostare alle loro logiche criminali. Denuncia i suoi aguzzini rispondendo al richiamo del senso civico e della dignità personale, ma non sempre lo Stato è presente ed attento a tutelarlo. In "Testimoni di giustizia" (Giulio Perrone), Paolo De Chiara raccoglie le testimonianze di alcuni testimoni e le loro esperienze con un sistema di tutela pieno di falle.

Sotto l'albero la Calabria che scrive e resiste
C'è una Calabria che scrive e resiste, che racconta le storie affinché non si perdano, che costruisce l'immaginario collettivo affinché si crei una coscienza comune. Sono giovani scrittori che si impegnanano per mantenere viva la memoria attraverso i libri che ne sono i custodi ed attraverso gli uomini che, leggendoli, la fanno propria. Qui troverete piccoli suggerimenti, per i vostri regali sotto l'albero.

IMMAGINI - tutti - nascondi


La nostra guerra non è mai finita
"Un corpo irriconoscibile abbandonato come un cane nelle campagne della Locride. L'interminabile, soffocante stagione dei sequestri di persona. E poi, nella nostra carne, le fiamme che divorano il mobilificio di nonno Ciccio, l'omicidio di mio padre. E nessun colpevole. Perché continuare a vivere in una terra che ripagava il nostro amore incondizionato con tanta spietata ferocia? Andarsene via, ovunque, purché lontano da Bovalino, fuori da quei confini diventati così angusti. Approdare in una città accogliente come Modena, nel tentativo di rimuovere, di dimenticare il passato, di trovare una normalità. Nascondendo a tutti, persino a me stesso, la rabbia e la sofferenza. E così ho fatto per tanto tempo, fino a quando, ormai ventenne, ho chiesto in lacrime a mia madre di guidarmi nel doloroso esercizio della memoria. Ho voluto sapere tutto di quella sera del 23 ottobre 1989, di quei colpi di lupara sparati contro la Panda rossa di mio padre" (Giovanni Tizian, La nostra guerra non è mai finita, Mondadori, Milano 2013).

Io parlo. Donne ribelli in terra di 'ndrangheta
Hanno infranto il silenzio preteso dalle cosche e assegnato loro dalla tradizione. Hanno combattuto paura e pudore e raccolto, non in egual misura, disprezzo e solidarietà. Qualcuna ha pagato con la vita. Sono le donne che in Calabria hanno reagito con la forza eversiva della parola alla violenza, al dolore, all'ingiustizia, sfidando la 'ndrangheta, ma anche un mondo che tace. «Io parlo», della giornalista e scrittrice Francesca Chirico, raccoglie e ricostruisce le loro storie, ripercorrendo, dai sequestri di persona e dalle faide degli anni Ottanta alle più recenti inchieste anti-ndrangheta, gli ultimi trent'anni di storia criminale calabrese. Con prefazione di Michele Prestipino (Castelvecchi, Roma 2013)

Don Panizza a Reggio per "Il dono e lo scambio"
Un dialogo sull'importanza del dono e dello scambio, ma anche sull'etica, la solidarietà, la povertà e il benessere. E' quello che intrecciano ne "Il Dono e lo scambio" il filosofo Dario Antiseri e don Giacomo Panizza, sacerdote di frontiera in prima linea nella lotta all'emarginazione e alla criminalità. Pubblicato da Rubbettino, il libro è stato presentato, per iniziativa dell'associazione "A Rua", venerdì 6 luglio a Reggio. All'incontro hanno partecipato l'autore don Panizza e la giornalista di Stopndrangheta.it Francesca Chirico, introdotti da Massimo Pirino (presidente A Rua).

Presentazione Sezione 'Ndrangheta - scuole a raccolta nella sala Calipari


Presentazione Sezione 'Ndrangheta - La piccola fiera del libro calabrese


Presentazione Sezione 'Ndrangheta - l'incursione teatrale di Nino Racco

MEDIA - tutti - nascondi


'Ndrangheta - Sara Velardo
Questa canzone è nata da un'esigenza,un desiderio forte di esprimere un sentimento, di prendere posizione. 'Ndrangheta è un auto produzione di Sara Velardo. Video registrato con un IPhone, audio registrato con un computer e due microfoni. Se c'è la volonta tutto può succedere, tutto può cambiare. Sara Velardo - www.saravelardo.it

Ultimo domicilio sconosciuto
"Ultimo domicilio sconosciuto" di Fiamma Negri e Giusi Salis è la storia di una donna e di un viaggio verso la libertà. Desideri profondi e a volte inconsapevoli che devono essere realizzati. E' una storia difficile nella quale la consapevolezza e il coraggio diventano motori di cambiamento. Il personaggio di Lea, la protagonista, (ispirato alla vicenda di Rossella Casini) raccoglie dentro di sé la vita e le scelte di tante donne diverse ma uguali. Fiorentina, pragmatica ma allo stesso tempo sognatrice, si innamora di un ragazzo del sud. Riuscirà a conquistarlo ma verrà a contatto con una realtà inaccettabile. Il trailer dello spettacolo teatrale.

7grani - Caminante
I 7grani sono una band comasca ed ha creato la clip di "Caminante" per il progetto "MI-PA. Uniamo l'Italia in vespa e libertà". Un viaggio contro le mafie e per la legalità. La canzone e' la colonna sonora ufficiale della Carovana internazionale Antimafie promossa da Arci, Avviso pubblico e Libera.

In memoria di Rocco Gatto
Frammento audio tratto da "Nel sangue - storie di resistenza alla 'ndrangheta - Rocco Gatto", performance teatrale con Ernesto Orrico e Manolo Muoio presentata nell'ambito di Primavera dei Teatri 2007, tratta da IL SANGUE DEI GIUSTI di Claudio Careri, Danilo Chirico, Alessio Magro, Città del sole edizioni

"Dimenticati" - Chirico e Magro a Uno Mattina
Ospiti a Uno Mattina (RaiUno), Danilo Chirico e Alessio Magro, dell'associazione daSud, presentano il loro ultimo libro "DIMENTICATI. Vittime della 'ndrangheta - la storia e le storie delle donne e degli uomini assassinati dall'organizzazione criminale più segreta e potente del mondo" (Castelvecchi editore).

Il teatro italiano dice "no" al razzismo leggendo Sofri
L'attore e autore teatrale cosentino Ernesto Orrico legge la poesia di Adriano Sofri "Nei ghetti d'Italia questo non è un Uomo". Lella Costa, Gigi Proietti, Moni Ovadia, Neri Marcoré, Ascanio Celestini, Dario Fo, Piera Degli Esposti e Paola Cortellesi sono tra gli attori italiani che il 12 gennaio 2010, dopo i fatti di Rosarno, hanno detto no al razzismo leggendo il componimento di Sofri.