chi siamo il progetto i partner

Sostieni Stopndrangheta.it

facebook twitter flickr youtube

NEWSLETTER

Inserisci la tua email



per ricevere informazioni e aggiornamenti da StopNdrangheta.it


io parlo

dimenticati

gotica

il caso valarioti

dimenticati

non bacio le mani

le news

TESTI - tutti - nascondi

On line "Impronte ed Ombre"
E' on line "Impronte ed Ombre", uno spazio virtuale concepito come una "città della memoria" in cui le vittime ritornano cittadini capaci di indicare, con le loro impronte, la strada.

Catturato il latitante Giuseppe Alvaro
Catturato nelle campagne di Monterosso Calabro, in provincia di Vibo Valentia, il latitante Giuseppe Alvaro, esponente dell'omonimo clan di Sinopoli. Il pregiudicato, ricercato dal 2007, è stato scovato dagli uomini della Squadra mobile di Reggio Calabria all'interno di un frantoio. IL COMUNICATO STAMPA DELLA QUESTURA.

Giornalista rischia 8 anni di carcere per avere "ricettato" una notizia
Rischia fino a otto anni di carcere per avere "ricettato" una notizia di interesse pubblico. E' quanto sta accadendo al giornalista calabrese Agostino Pantano, autore di un'inchiesta sullo scioglimento per mafia del Comune di Taurianova. Domani nuova udienza di un processo paradossale.

Colpito Bentivoglio ma è Reggio che brucia
Fiamme dolose hanno distrutto nella notte il magazzino della sanitaria "Sant'Elia" di Tiberio Bentivoglio. Illuminando a giorno la notte di Reggio, però, le fiamme contro il testimone di giustizia mostrano, a chi vuol vedere, che è tutta la città a bruciare.

Patto per la Rinascita da Casal di Principe a Reggio Calabria
Da Casal di Principe a Reggio Calabria, un nuovo patto per la Rinascita. Gli organizzatori della mostra "La luce vince l'ombra - gli Uffizi a Casal di Principe" presenteranno nella città dello Stretto l'importante esperienza culturale, la prima del suo genere in un bene confiscato alla mafia. Ad affiancarli, in un ideale ponte tra Casal di Principe e Reggio Calabria, i rappresentanti di Arci, Pro Pentedattilo e Stopndrangheta.it. Appuntamento il 26 novembre alle ore 11.00 presso il Consiglio Regionale della Calabria.

IMMAGINI - tutti - nascondi


A Pianopoli le vie per non dimenticare
Il 18 e 19 maggio a Pianopoli, nel Catanzarese, una due giorni dedicata alla memoria delle vittime innocenti di 'ndrangheta. Il programma della manifestazione, organizzata dall'amministrazione comunale e da Libera, prevede incontri, dibattiti e l'intitolazione di alcune vie del paese ad altrettante vittime. In calendario, la sera del 18 maggio, anche la presentazione di "Dimenticati" di Alessio Magro e Danilo Chirico. LA LOCANDINA

Corriere della Sera - Il Premio Montanelli 2011
Riconoscimento alla carriera a Stella e per la Sezione giovani Chirico e Magro per il volume "Dimenticati - Vittime della 'ndrangheta"

"Affondiamo la 'ndrangheta"
Una maglietta per ricordare che i boss avvelenano la Calabria. L'ha presentata Legambiente, avviando da Reggio Calabria la campagna per chiedere che sulle vicenda delle navi a perdere si faccia definitiva chiarezza

A Riace si accendono "I colori della memoria"
La locandina con il programma della manifestazione

Lunga Marcia 09 - flyer e targhe
scarica le immagini
FILE - tutti - nascondi

Online il bando di partecipazione al progetto "NEMESIS. Topografia delle mafie"
E' online il bando di partecipazione al progetto "NEMESIS. Topografia delle mafie", promosso dall'Osservatorio sulla ndrangheta e dall'Archivio Stopndrangheta. Il bando selezionerà 20 giovani calabresi che, dopo un corso di formazione, potranno partecipare allo start-up di una cooperativa che fornirà percorsi didattici interattivi a studenti e visitatori del bene confiscato Osservatorio sulla ndrangheta, servizi di consulenza nei confronti di enti affidatari di un bene confiscato e sviluppo di pacchetti turistici di turismo responsabile sui luoghi simbolo della storia della 'ndrangheta e della lotta alla 'ndrangheta. Il termine ultimo per presentare la propria candidatura è fissato per il 30 novembre.

Disarticolata la "Corona" della 'ndrangheta: tutti i dettagli dell'inchiesta "Saggezza"
Scoperchiati gli affari illeciti di ben cinque locali di 'ndrangheta, riuniti nel livello intermedio denominato ''Corona'', per la prima volta registrato in un'attività di indagine. Secondo quanto emerso nell'inchiesta "Saggezza", coordinata dalla Dda di Reggio Calabria, infatti, le cosche di Antonimina, Canolo, Ciminà, Ardore e Cirella di Platì, sarebbero state gestite da un coordinamento intermedio tra i locali e il mandamento della Locride. A controllarlo sarebbe stato il ''capo corona'' Vincenzo Melia, coadiuvato da ''consiglieri capi'' e da ''consiglieri'' semplici. Molteplici gli interessi delle cosche coinvolte dal provvedimento. Per i 39 arrestati sono scattate le accuse di associazione a delinquere, estorsione, porto abusivo e detenzioni di armi, usura, esercizio abusivo del credito, truffa, furto, intestazione fittizia, infiltrazione in appalti e forniture pubbliche e condizionamento del voto.Tra gli arrestati anche l'ex Presidente della Comunità Montana ''Aspromonte Orientale'' Bruno Bova. Gli agganci dei clan riuscivano infatti ad influenzare pesantemente le dinamiche interne all'ente territoriale tanto da determinarne nel 2007 l'elezione del presidente. SCARICA E LEGGI IL COMUNICATO DEI CARABINIERI.

Leonia, blitz contro i Fontana. Arrestato anche il direttore De Caria
Il direttore operativo della Leonia, municipalizzata del Comune di Reggio per la raccolta dei rifiuti, Bruno De Caria, è stato arrestato nell'ambito di un'indagine della guardia di finanza e della polizia contro la cosca Fontana. L'operazione, condotta dal Gico del Nucleo di polizia tributaria della Guardia di finanza e dalla Squadra mobile di Reggio Calabria, ha condotto all'esecuzione di otto ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di altrettanti presunti affiliati alla cosca operante nel quartiere Archi di Reggio Calabria. Contestualmente agli arresti, Guardia di finanza e Polizia hanno sequestrato di beni mobili, immobili e società commerciali che secondo l'accusa sono riconducibili alla cosca Fontana, per un valore complessivo di circa 30 milioni di euro. IL COMUNICATO STAMPA CON TUTTI I DETTAGLI.

NdrangheTAV, le cosche ad alta velocità
Dietro i lavori della TAV in Val Susa si muovono le cosche calabresi, insiediate da decenni in Piemonte e in contatto con il Crimine di Reggio Calabria, la cupola della 'ndrangheta. Non sono casuali le minacce ricevute dai leader NoTav nelle scorse settimane. Le 'ndrine controllano ormai il ciclo del cemento e vogliono mettere le mani sulle grandi opere, dal Ponte alla TAV. Se ne discuterà a Roma il 27 marzo, dalle 19.30 alla Città dell'Utopia. Ospiti il giornalista sotto scorta Giovanni Tizian, Alessio Magro di Stopndrangheta.it e Ivan Cicconi di Itaca.

Da Genova a Cirò Marina, il 21 marzo della memoria e dell'impegno
L'inizio della primavera è anche la Giornata della Memoria e dell'Impegno, per ricordare tutte le vittime innocenti delle mafie. Anche a Cirò Marina, dopo la grande manifestazione di Genova - tra i centomila del corteo tanti i calabresi, in prima fila i familiari di Libera Memoria - un momento di riflessione, per non dimenticare. Appuntamento alle 10 in Piazza Diaz. A seguire, alle 11 presso Palazzo Porti, incontro-dibattito a partire dal libro "Dimenticati - Vittime della 'ndrangheta, con l'autore Alessio Magro.