chi siamo il progetto i partner

Sostieni Stopndrangheta.it

facebook twitter flickr youtube

NEWSLETTER

Inserisci la tua email



per ricevere informazioni e aggiornamenti da StopNdrangheta.it


io parlo

dimenticati

gotica

il caso valarioti

dimenticati

non bacio le mani

Risultato per parola chiave pci

TESTI - tutti - nascondi

Giannino Losardo, comunista e testa dura
Questa scheda è tratta dal libro "I segreti dei boss, storia della 'ndrangheta cosentina" di Arcangelo Badolati

Il mugnaio rosso che sfidò la 'ndrina
Il 12 marzo del '77 a Gioiosa Ionica, il giorno dopo l'uccisione di Francesco Lorusso a Bologna, la mafia calabrese uccideva Rocco Gatto, militante comunista e piccolo imprenditore agricolo. Si era rifiutato di pagare il pizzo

Rocco Gatto, un uomo onesto
La storia del mugnaio di Gioiosa Ionica, ucciso per il no alla mazzetta e le denunce contro il clan degli Ursini. Una storia che incrocia le grandi battaglie contro la 'ndrangheta degli anni 70 e i personaggi che ne furono protagonisti, come il sindaco rosso Ciccio Modafferi, il capitano dei carabinieri Gennaro Niglio, il prete del dissenso Natale Bianchi

Il compagno Giuseppe Valarioti
Dirigente rosarnese del Pci, viene assassinato l'11 giugno del 1980 al termine di una cena di festeggiamento per la vittoria elettorale del partito. Dietro la sua morte, una strategia delle cosche per intimidire la politica. Un delitto rimasto impunito

La storia di Ciccio Vinci
Ucciso il 10 dicembre del 1976 a Cittanova per un errore, in un episodio legato alla faida di Cittanova. Era un dirigente della giovanile comunista. Alla sua morte si reagì con grandi manifestazioni in piazza.

IMMAGINI - tutti - nascondi


Peppino Lavorato, il sindaco anticosche

Francesco Modafferi, il sindaco rosso di Gioiosa
FILE - tutti - nascondi

Il caso Valarioti - i risultati elettorali dell'80 in Calabria
Il Pci resta al palo in Italia e in Calabria, ma a Rosarno recupera brillantemente i voti persi l'anno precedente

Peppe Valarioti, il caso in Parlamento
Nel giugno del 1980, durante l'ottava legislatura, il deputato comunista Alinovi interroga il Governo sugli omicidi di Giuseppe Valarioti, segretario del Pci di Rosarno, e di Giovanni Lo Sardo, assessore del Pci al comune di Cetraro. L'interrogazione si svolge da pagina 15459 a 15479. Risponde all'interrogazione, a pagina 15471, Rognoni, Ministro dell'interno.

Criminalità organizzata e politica in Calabria fra XIX e XX secolo
Ugo D'Errico, nella sua tesi su "Criminalità organizzata e politica in Calabria fra XIX e XX secolo" - corso di Laurea in Storia contemporanea alla Sapienza di Roma, relatore Piero Bevilacqua - passa in rassegna la storia della 'ndrangheta dalle origini al brigante Musolino, dal fascismo alla nascita dei riti moderni, dalla storia del Pci alla Repubblica di Caulonia, dall'operazione Marzano alle trame nere, fino alle guerre di mafia e agli anni della pax.

Miceli, compagno e ingegnere
Gennaro Miceli fu ingegnere e fine meridionalista, esponente di spicco del Pci tanto da fare il vice di Palmiro Togliatti come capogruppo alla Camera dei deputati. Catanzarese di nascita, si affermò a livello nazionale. Un ritratto e un articolo di Miceli che ricorda l'incontro con Fausto Gullo