chi siamo il progetto i partner

Sostieni Stopndrangheta.it

facebook twitter flickr youtube

NEWSLETTER

Inserisci la tua email



per ricevere informazioni e aggiornamenti da StopNdrangheta.it


io parlo

dimenticati

gotica

il caso valarioti

dimenticati

non bacio le mani

Risultato per parola chiave Andrea Bonforte

TESTI - tutti - nascondi

La lunga infamia: i bambini ammazzati dalla 'ndrangheta
E' una lunga infamia. Senza interruzioni, senza rimorsi. Un'infamia che non nasce per errore, che non rappresenta una successione di eccezioni alla regola. Semplicemente perché di regole non ce ne sono e non ce ne sono mai state, con buona pace di chi si balocca, per ignavia, ignoranza o cattiva fede dietro il presunto "onore" mafioso. I bambini, dalla 'ndrangheta, sono stati rapiti, torturati, ammazzati, sfigurati a colpi di lupara in faccia, bruciati, sepolti sotto la calce viva. Ecco un elenco, di certo parziale, di una strage dimenticata, rimossa, negata. Per non dire, e non dover mai più sentire, che la 'ndrangheta non ha mai toccato i bambini.

Andrea Bonforte, 15 anni, morto in guerra a Reggio Calabria
E' stato ucciso il 2 gennaio del 1990 durante un agguato a Reggio Calabria. Era insieme al padre Giuseppe (50 anni) e al fratello Domenico (17 anni) nel forno di famiglia, nella frazione marina di Catona. L'ennesimo agguato della seconda guerra di 'ndrangheta. Andrea è il primo caduto del decennio.